Allargare l’interiorità

La portata anche sociale di una mistica del noi

L’idea di una mistica dell’incontro, nell’insegnamento di papa Francesco, è carica di conseguenze. Non soltanto salda la comunione con Dio con la concretezza del quotidiano e dei rapporti interpersonali, ma fa anche cogliere in una luce nuova la dimensione sociale del Vangelo: il governo della casa (oíkos) e della città (pólis), l’economia e la politica, così come la custodia della casa comune e l’esercizio della scienza e della tecnica, non sono affare tutt’altro dall’avvento del regno. Ce ne parla il teologo Piero Coda, preside dell’Istituto Universitario Sophia di Loppiano (Figline- Incisa Valdarno - Firenze).

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons