Adolescenti in difficoltà

Lo chiamano “Bed & Breakfast Protetto”. Si tratta di un nuovo servizio di ospitalità familiare studiato per gli adolescenti in difficoltà. Una famiglia interessata, mette a disposizione ad un giovane una camera della propria casa, e condivide il clima familiare; offre la cena e la prima colazione. Il progetto è rivolto ai ragazzi tra i 16 e i 18 anni che non possono rimanere con la famiglia di origine a causa di gravi conflittualità, ma neppure essere dati in affido o restare in istituto per l’età avanzata. Col “B & B Protetto”, questi giovani hanno la possibilità di essere accompagnati nel difficile passaggio all’età adulta, entrando nella quotidianità di una famiglia normale. A chi ospita è offerto un contributo mensile di 1000 euro. Non è richiesto nessun coinvolgimento genitoriale, ma si deve essere disponibili alla collaborazione con i servizi sociali. L’idea sorta nel Nord Europa, è promossa in forma riveduta dal Cam di Milano (Centro Ausiliario per Problemi Minorili, tel. 02.48002256). Fisco e famiglia In Spagna, la riforma fiscale, punta sulla famiglia. La situazione demografica, ammette il capo del governo Aznar, è “drammatica”. Il tasso di natalità, infatti, è uno dei più bassi del mondo, pari a 1,2 figli per ogni nucleo familiare. Per evitare rischi economici legati all’invecchiamento della popolazione, è necessaria una politica di sostegno alla natalità. In quest’ottica, gli sgravi fiscali sono stati maggiorati fino al 300 per cento rispetto al regime attuale e aumentano progressivamente a seconda della grandezza della famiglia. Per tutti i minori di tre anni la deduzione è di 1200 euro. E, per ogni bambino di questa fascia di età, le madri lavoratrici riceveranno un assegno straordinario di 100 euro al mese. Educazione e mass media I partecipanti al convegno Medi@tando a Bellaria (Rimini), organizzato dal Centro Zaffiria e promosso dal Med, hanno formulato la prima convenzione nazionale su educazione e mass media. La “Carta di Bellaria” vuole promuovere e sostenere “la media education come strada maestra per la costruzione della cittadinanza e la salvaguardia dei valori umani “. Tra le proposte, c’è quella rivolta al ministero dell’Istruzione, di “accreditare la figura del media educator nella scuola e nell’extrascuola”. Si chiede poi ai ministeri del Welfare, della Salute e delle Pari Opportunità, che “si facciano carico di promuovere iniziative di educazione, attuate mediante i media visti come strumenti e altre azioni formative, all’uso dei media stessi, per il sotegno e il recupero della persona in condizione di malattia o disagio”. Tra le azioni in programma un collegamento in rete di tutti gli educatori e la nascita di un osservatorio interuniversitario. Clonazione George Bush, dichiarando che “la vita è creazione e non bene di consumo”, ha ribadito la sua opposizione alla clonazione di esseri umani, sia a fini riproduttivi, che di ricerca. “Viviamo in tempi di enormi progressi medici e scientifici – ha detto il presidente americano di fronte ad una platea di medici, ricercatori, legislatori e religiosi – e non dobbiamo dimenticare la responsabilità che accompagna questi progressi. La scienza non deve avanzare a spese della coscienza, e quando ci chiediamo cosa è possibile, dobbiamo anche chiederci che cosa sia giusto”.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons