Trinità e Chiesa.

Una prospettiva teologicopastorale
-"Trinità e Chiesa" è un tema affascinante. Può sembrare scontato, ma solo quando il nostro sguardo si posa sui due termini - Trinità e Chiesa - considerandoli come due realtà a sé stanti da mettere poi in relazione tra loro. Non appena, invece, acutizziamo lo sguardo con l'intelligenza dell' amore che scaturisce dalla fede, ci sentiamo come presi in un vortice. E riconosciamo nel mistero della Trinità la rivelazione, anzi la partecipazione che Gesù fa a noi, col dono dello Spirito Santo, della vita di Dio. E nella Chiesa "tocchiamo" nella fede la presenza viva, efficace e al tempo stesso attesa e promessa della Trinità. Il nostro sguardo si dischiude così su tre orizzonti che, pur essendo e restando distinti, s'illuminano anche l'uno con l'altro. Il primo orizzonte è quello di Dio, il secondo è quello della Chiesa, il terzo è quello del mondo. Utilizzando il linguaggio ecclesiologico del Vaticano II, i tre orizzonti sono quelli dell'Ecclesia de Trinitate: il mistero, la comunione, la comunione, la missione. L'articolo si
sofferma su ciascuno di essi per poi trame qualche conseguenza concreta circa il nostro modo di essere Chiesa.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons