«Nella nalla narrazione bisogna scoprirsi fino in fondo»

(intervista di Pasquale Lubrano)
Appartato e lontano da ogni richiamo mondano, lo scrittore Gino Montesanto, ha offerto alla letteratura italiana libri dal forte impegno civile in cui l'amarezza nelle denunce del decadere dei valori morali della società non è divenuta mai disperazione. Dall'insieme delle sue opere emerge un quadro ampio di temi e motivi segnato da un'aderenza viva alle realtà sociali, e nello stesso tempo da un'attenzione costante per le ripercussioni del sociale nell'intimo dell'uomo. L'incontro con Montesanto è stato occasione per una maggiore conoscenza della persona e dell'opera, ma anche per affrontare alcune problematiche letterarie inerenti il romanzo italiano.

I più letti della settimana

Omosessualità in famiglia

I muscoli e la ragione

Gen Verde, la pace come bussola

Simple Share Buttons