Catastrofi ambientali

Alluvione in Emilia Romagna: è allerta rossa

9 i morti. Migliaia di sfollati, una ventina i fiumi esondati e molti argini a rischio. Raddoppia in un giorno il numero dei comuni coinvolti, che supera i 40 e probabilmente aumenterà

Muddy water rages through a flooded street in the village of Castel Bolognese, Italy, Wednesday, May 17, 2023. Exceptional rains Wednesday in a drought-struck region of northern Italy swelled rivers over their banks, killing at least eight people, forcing the evacuation of thousands and prompting officials to warn that Italy needs a national plan to combat climate change-induced flooding. (AP Photo/Luca Bruno)
People are rescued in the village of Castel Bolognese, Italy, Wednesday, May 17, 2023. Exceptional rains Wednesday in a drought-struck region of northern Italy swelled rivers over their banks, killing at least eight people, forcing the evacuation of thousands and prompting officials to warn that Italy needs a national plan to combat climate change-induced flooding. (AP Photo/Luca Bruno)
A soldier carries a walker in the flooded village of Castel Bolognese, Italy, Wednesday, May 17, 2023. Exceptional rains Wednesday in a drought-struck region of northern Italy swelled rivers over their banks, killing at least eight people, forcing the evacuation of thousands and prompting officials to warn that Italy needs a national plan to combat climate change-induced flooding. (AP Photo/Luca Bruno)
Foto LaPresse

Un barlume di speranza dalla timida tregua meteo ma l’emergenza c’è e drammatica, l’alluvione che all’inizio di questa settimana ha travolto l’Emilia Romagna si è portata via 9 vite e costretto a sfollare almeno 13 mila persone in mezzo a ponti crollati, città allagate da un metro d’acqua e autostrade interrotte. Una ventina i fiumi esondati, 42 i Comuni coinvolti, quasi il doppio rispetto a ieri e il numero rischia di aumentare con il defluire delle acque verso il mare e verso altri centri abitati. L’allerta è rossa: soprattutto in previsione di nuove piene potenzialmente letali per quei deboli argini che ancora reggono.

L’acqua sta defluendo ma i soccorsi lavorano senza sosta, anche raggiungendo con gli elicotteri chi è rimasto isolato, come a Cesena dove una famiglia con un neonato di 20 giorni è stata portata in salvo. Tra i luoghi di rifugio anche strutture comunali e non si risparmiano le raccomandazioni, come quella di rimanere in casa per non intralciare i soccorsi e restare ai piani alti delle abitazioni nelle zone allagate, come indica il Comune di Cervia. Così si cerca di tutelare e salvare prima di tutto chi è in difficoltà, soggetti fragili, anziani, malati.

A Città Nuova arrivano testimonianze di chi sta vivendo questi momenti di indescrivibile, forse perché inimmaginabile, difficoltà. Da una famiglia di un nostro volontario arriva questo messaggio: «Mia mamma grazie ai vicini di casa siamo riusciti a portarla al primo piano… lei è in carrozzina…, al momento sta cercando di dormire… Comunque abbiamo zaini pronti in caso di evacuazione…, proprio quando si dice “portarsi dietro l’essenziale”…».

E ancora un’altra testimonianza: «A mezzanotte ci ha chiamato un nostro amico disperato perché non trovava più sua moglie. Stavano a nuoto andando a trovare un rifugio per la notte, ma ad un certo punto, quando erano ormai quasi fuori dall’acqua, lui si è voltato e non l’ha vista più! Allora ci ha chiamato. Ho cercato di calmarlo, mio marito gli ha detto di non tornare indietro lui, ma di allertare quelli della Protezione civile… così ha fatto. Giuro, ci sembrava di essere lì con lui e siamo rimasti pregando tutti e tre insieme finché non l’hanno trovata viva. Era stanca di nuotare e si è fermata attaccandosi ad un palo della segnaletica!». (Foto: LaPresse)

 

Guarda anche

Esteri
Un pasto di solidarietà

Un pasto di solidarietà

di

I più visti della settimana

Spazio
La Cina nello spazio

La Cina nello spazio

A cura di
Religioni
Il mese sacro dell’Islam

Il mese sacro dell’Islam

di
Storia e tradizioni
A Boston si sfila per san Patrizio

A Boston si sfila per san Patrizio

di
Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons