Proteste

Migliaia di agricoltori al Brennero contro il “Fake in Italy”

Gli agricoltori in protesta chiedono maggiori controlli per bloccare le "truffe a tavola". Alla frontiera con l'Austria si presenta l’analisi della Coldiretti sul “No Fake in Italy” e si controlla il contenuto dei camion.

La protesta della Coldiretti a difesa del Made in Italy al Brennero, 8 aprile 2024.
ANSA/ G.News
La protesta della Coldiretti a difesa del Made in Italy al Brennero, 8 aprile 2024.
ANSA/ G.News
La protesta della Coldiretti a difesa del Made in Italy al Brennero, 8 aprile 2024.
ANSA/ G.News
La protesta della Coldiretti a difesa del Made in Italy al Brennero, 8 aprile 2024.
ANSA/ G.News

Lunedì 8 e martedì 9 aprile migliaia di agricoltori della Coldiretti provenienti da tutte le regioni italiane sono in presidio presso il valico del Brennero, al km 1 dell’autostrada del Brennero in direzione sud (Austria-Italia).  Verificano il contenuto agroalimentare dei veicoli che provengono dall’estero, guidati dal presidente della Coldiretti Ettore Prandini e con la collaborazione delle forze dell’ordine.
Il fenomeno degli arrivi incontrollati di alimenti dall’estero che si spacciano per italiani danneggia la produzione del “Made in Italy”, sottoposta a regole nazionali che non si applicano ai prodotti stranieri.
Avviata anche una raccolta firme per una legge sull’obbligo di etichettatura dell’origine dei prodotti.

Guarda anche

Esteri
Un pasto di solidarietà

Un pasto di solidarietà

di
Giornata internazionale della donna
È l’8 marzo in tutto il mondo

È l’8 marzo in tutto il mondo

di
Sguardi
Roma, la vera bellezza

Roma, la vera bellezza

A cura di

I più visti della settimana

Black Lives Matter
Gianna Floyd alla Casa Bianca

Gianna Floyd alla Casa Bianca

di
In Rete
Afro-influencer

Afro-influencer

di
Società
La biblioteca di Umberto Eco

La biblioteca di Umberto Eco

di
Società
I quattro giorni di Nimega

I quattro giorni di Nimega

A cura di
Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons