Sguardi

Roma, la vera bellezza

La domanda di papa Francesco all'inizio dell'anno che prepara il giubile del 2025: «stiamo operando, ciascuno nel proprio ambito, affinché questa città sia segno di speranza per chi vi abita e per quanti la visitano?»

Alla vigilia del nuovo anno 2024  Francesco ha parlato di Roma nella celebrazione del Te Deum alla presenza del sindaco della città Roberto Gualtieri. Una meditazione  sul senso della città .

«Roma si sta preparando a diventare nell’Anno Santo “città della speranza”? Tutti sappiamo che da tempo è in atto l’organizzazione del Giubileo. Ma comprendiamo bene che, nella prospettiva che qui assumiamo, non si tratta principalmente di questo; si tratta piuttosto della testimonianza della comunità ecclesiale e civile; testimonianza che, più che negli eventi, consiste nello stile di vita, nella qualità etica e spirituale della convivenza. E allora la domanda si può formulare così: stiamo operando, ciascuno nel proprio ambito, affinché questa città sia segno di speranza per chi vi abita e per quanti la visitano

 

Foto Picasa

Guarda anche

Esteri
Un pasto di solidarietà

Un pasto di solidarietà

di
Giornata internazionale della donna
È l’8 marzo in tutto il mondo

È l’8 marzo in tutto il mondo

di
Tradizioni
Ein Prosit!

Ein Prosit!

di

I più visti della settimana

Emergenze sociali
Chi si ricorda dei detenuti?

Chi si ricorda dei detenuti?

di
Società
A casa di Augusto e Livia

A casa di Augusto e Livia

Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons