La spada incantata: la battaglia di Aleksandr Solgenitsin per una anamnesi personale, sociale e storica

«Noi sottovalutiamo il ruolo che Solgenitsin ha giocato nella nostra storia. Egli ha elevato il ricordo storico quasi alla dignità di una religione». Questa lotta in difesa della memoria, Solgenitsin l'ha portata avanti su tre piani, quello dell'esistenza individuale, quello dell'esistenza sociale e quello dell'esistenza storica. In questa operazione egli si è sentito come una «spada incantata» nella mano di Dio.  «lo sono soltanto una spada affilata per sconfiggere le forze demoniache, una spada incantata per farle a pezzi e disperderle».

I più letti della settimana

Vasco

Pensiero debolissimo, anzi no

Se EDB chiude…

Trieste

Dietro i fatti di Trieste

donna e uomo: crisi di coppia

Relazioni tossiche, come uscirne?

Simple Share Buttons