La condizione dell’uomo e il destino di un continente nella narrativa di Cela e di García Marquez

L’Autore ha scelto di presentare due romanzi scritti in lingua spagnola: l’ultima opera del colombiano Gabriel García Marquez (Il generale nel suo labirinto) e quella più significativa dell’intera produzione del premio Nobel 1989, il gallego Camilo José Cela (La famiglia di Pascual Duarte). L’intento è indicare qualcosa di più delle contraddizioni e delle arbitrarietà intellettuali di Cela, o del sensualismo paganizzante e della profonda amarezza di García Marquez. Nel primo si coglie un nascosto desiderio di serietà, di verità assoluta, persino di riferimento morale; nel secondo, al di là della disperazione (che esprime quella di tutta la latino-america), vi è una fragile ma autentica speranza.

Leggi anche

Libri per bambini
La magia dei grandi balletti

La magia dei grandi balletti

di
Letture
In libreria

In libreria

di
Arte
Il fascino dell’autoritratto

Il fascino dell’autoritratto

di

I più letti della settimana

Amore e delusione

crisi

Attraversare la crisi

kung Küng

Hans Küng, l’arte del margine

Scopri Città Nuova di Aprile!

Come essere autentici

Altri articoli

Trionfo per Traviata

Gocce di Vangelo 13 aprile 2021

Dopo Filippo, la fine di un’epoca?

Simple Share Buttons