In libreria

I nostri consigli per la lettura di questa settimana

Popoli – David Bellatalla, “Gli Uomini Renna”, Töpffer, euro 24,00 – L’autore descrive in questo splendido volume fotografico un gruppo etnico della Mongolia, di cui restano solo 235 individui: gli Tsaatan (Uomini Renna) delle foreste tra la Mongolia settentrionale e la Repubblica di Tuva, in Siberia, in un territorio di 100 mila chilometri quadrati. Si spostano in continuazione tra i Monti Sayan, vivendo come secoli fa in uno strettissimo rapporto con la natura. La loro sopravvivenza è possibile in questo difficile territorio solo grazie ad un migliaio di renne. Il ricavato dalla vendita del libro è devoluto al progetto umanitario “Una Ger per tutti” rivolto alle ragazze madri con bambini disabili del distretto di Chingeltei ad Ulan Bator (Mongolia) che al momento vivono in una situazione di emergenza.

Diari – Gabrielle Bossis, “Lui & io”, Ares, euro 24,00 – Durante una tournée teatrale in Canada nel 1936, a 62 anni, l’autrice cominciò a tenere un diario, oggi un classico della letteratura spirituale, ascoltando la “voce” interiore di Cristo. È il resoconto intimo di una mistica del nostro tempo, immersa nel quotidiano. I dialoghi da lei annotati sono destinati a parlare ai cuori di tutti. L’aspetto straordinario della vicenda va compreso da questo giudizio che Gesù stesso diede a Gabrielle, pochi mesi prima la morte di lei: <<Sai quello che facciamo scrivendo queste pagine? Togliamo il pregiudizio che l’intimità dell’anima sia possibile solo per il religioso nel suo chiostro, invece il mio amore segreto e tenero è una realtà per ogni anima che vive in questo mondo».

Testimonianze – Jacques Mourad, “Un monaco in ostaggio”, Effatà (info@effata.it), euro 15,00 – Il 21 maggio 2015 l’autore viene rapito nel suo convento di Mar Elian (Siria) da due jihadisti del sedicente Stato Islamico. Durante la prigionia viene torturato e sfiora la morte, ma proprio allora sperimenta la grazia di Dio e la forza della preghiera, arrivando a gustare una pace e un coraggio sconosciuti. Dopo cinque mesi, aiutato da amici musulmani, riesce a fuggire. Il suo è un invito ad una scelta di incontro, di perdono, di amore incondizionato e di preghiera, senza la quale il mondo rischia di sprofondare sempre più nella violenza.

Narrativa – Camille Guillon-Verne, “Ninuzza”, Kalós, euro 15,00 – Liberamente ispirata ai racconti di un’anziana donna siciliana, la storia di Nina, ragazza palermitana di umili origini, costretta a subire le difficoltà della guerra nella Sicilia degli anni ’40, è quella di una figura femminile capace di muoversi con determinazione all’interno di un mondo patriarcale e maschilista, e di vincere anche i pregiudizi più radicati, conquistando l’indipendenza e il rispetto per sé e la propria famiglia. Storia che narra le speranze e le paure di uomini e donne che, nonostante tutto, non si arrendono. L’autrice, francese e discendente di Jules Verne, affascinata dalle tradizioni siciliane, è alla sua prima prova narrativa.

Spiritualità – Giampiero Comolli, “La malinconia meravigliosa. I discorsi di commiato del Buddha e di Gesù”, Claudiana, euro 18, 50 – L’autore confronta gli ultimi discorsi che il Buddha e Gesù tennero coi discepoli: il primo, avviandosi, ormai vecchissimo, verso il nirvana definitivo; il secondo alla tragedia della croce. Tra le due vie, poche ma significative somiglianze e molte differenze, accomunate dalla “malinconia meravigliosa” che pervade chi legge o ascolta.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons