In libreria

Dalla famiglia alle minoranze linguistiche, dalla dimensione del silenzio all'Italia da salvare. Letture per tutti i gusti

 

Famiglia – Luciano Grigoletto, “Piccolo manuale di sopravvivenza per coppie”, San Paolo, euro 14, 50 –. Il libro è molto più che un semplice manuale di istruzioni per l’uso, pure necessarie vista la crisi in cui versa l’istituto matrimoniale, in quanto ogni riga è intrisa di una solida positività sulla possibilità di relazione duratura oltre i facili ottimismi o cinismi. Scrive l’autore, psicologo e psicoterapeuta: «Conoscere l’altro per come è può essere uno degli aspetti meravigliosi e divertenti della straordinaria avventura che chiamiamo matrimonio».

Reportage – Aa.Vv., “Stiamo scomparendo. Viaggio nell’Italia in minoranza”, Ctrl Books, euro 18,00 (www.ctrlmagazine.it/stiamo-scomparendo-libro-reportage) – Cinque scrittori sono andati a raccogliere sul luogo le storie di cinque minoranze linguistiche presenti in tutto il territorio nazionale, tutelate dall’art. 6 della Costituzione. Un viaggio narrativo e per immagini che si snoda dalla Puglia alla Val d’Aosta, dalla Basilicata al Piemonte alla Sardegna. Per quanti parlano arbëreshë, grico, occitano, walser e tabarchino – le lingue che stanno scomparendo, con le loro parole e il loro bagaglio di storie secolari, grandi e piccole – la sfida è restare comunità vive.

Letteratura – Pietro Citati, “Il silenzio e l’abisso”, Mondadori, euro 22,00 – Se, come dicono i mistici, il silenzio è la voce con la quale Dio parla all’uomo, la grande letteratura è la voce con la quale l’uomo parla a sé stesso, in un linguaggio che esprime con infallibile evidenza l’infinita, contraddittoria e oscura trama di pensieri e sentimenti, sogni e passioni, che agitano l’animo umano. Citati sa cogliere l’essenza di ogni creazione letteraria e artistica che da sempre convive con l’abisso, lo intuisce o ne viene perdutamente folgorata, in un ambiguo intreccio con la biografia del proprio artefice. Un’esperienza dell’assoluto e del silenzio che si capovolge nel miracolo stupefacente della parola.

Ambiente – Giorgio Bassani, “Italia da salvare. Gli anni della Presidenza di Italia Nostra (1965-1980)”, Feltrinelli, euro 20,00 – Oltre ad essere narratore e poeta, Giorgio Bassani fu tra i fondatori di Italia Nostra, l’associazione nazionale che ha tutt’oggi l’obiettivo di diffondere nel Paese la cultura della conservazione del paesaggio urbano e rurale, dei monumenti, del carattere ambientale delle città. “L’Italia è un Paese sacro non soltanto per noi, ma per il mondo intero», scriveva il grande intellettuale, ai vertici dell’associazione per quasi trent’anni e presidente onorario negli anni seguenti. La sua posizione e il suo impegno sono evidenti in questi testi, raccolti e ripresentati in una nuova edizione ampliata e corretta.

 

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons