Appuntamenti

MOSTRE Palazzo Pitti Il grande complesso architettonico e le opere esposte – statue in particolare – testimoniano uno splendore unico nel giardino e nel palazzo ritrovato. Palazzo Pitti. La reggia rivelata. Firenze, Pitti, fino al 31/5 (catalogo Giunti). Aligi Sassu Un percorso antologico con 90 opere riguardanti il futurismo, il primitivismo, la serie degli Uomini Rossi, temi storici, religiosi, mitologici, sociali, i Caffè, le Maison Tellier, l’Hispanidad e i Paesaggi maiorchini. Aligi Sassu. Museo d’arte della provincia di Nuoro, fino al 13/6. L’arte in testa Si inaugura il primo museo di arte contemporanea in Molise con uno spaccato sugli ultimi trent’anni di arte: pittura, fotografie, sculture, video e installazioni nell’atto di dialogare con l’esistente e il contemporaneo. Opere di Warhol, Beuys, Abramovic, Ontani, Paolini, Cucchi, Paladino, Haring, Serrano, Goldin, Beecroft,Vezzoli. L’arte in testa. Storia di un’ossessione da Picasso ai giorni nostri. Isernia, fino al 6/6. Masbedo Il nome è un acronimo che sta per Nicolò Massazza e Jacopo Bedogni. I due artisti utilizzano un linguaggio multimediale e la strumentazione tecnologica oggi disponibile, per affrontare tematiche che attengono alla dimensione più profonda della natura umana. Narrano visivamente attraverso il video attingendo dalla costruzione cinematografica la maestria dei ritmi sincopati, della diluizione dei tempi lunghi. Masbedo. Roma, Macro al Mattatoio, fino al 18/4. Il Perugino del papa La Resurrezione dalla Biblioteca papale esce dopo un lungo restauro, che ne rivela la storia ed il fascino, anche se l’esposizione è limitata nel tempo.Accurata la descrizione del restauro e la ricostruzione epocale dell’artista e del soggetto. Il Perugino del papa. La pala della Resurrezione, storia di un restauro. Città del Vaticano, Musei, Salone Sistino, fino al 31/5 (catalogo Skira). Patti Smith La mostra è dedicata all’opera grafica dell’artista americana che da oltre trent’anni si cimenta con eguale tensione creativa con la musica, la poesia e le arti visive. The Art of Patti Smith. Ferrara, Pal. Massari, fino al 16/5. Primavera alla Landriana I celebri giardini ad Ardea ospitano una mostra-mercato di giardinaggio di alto livello, visitata annualmente da 10mila persone nelle tre giornate della mostra. Giardini della Landriana. Tor san Lorenzo,Ardea (Roma). Dal 23 al 25/4 tel. 06 – 91014140 Gnoli e Lo Savio Di Gnoli oltre 220 opere: dai disegni alle scenografie e bozzetti teatrali, alle illustrazioni per riviste, dai primi dipinti alle rare sperimentazioni astratte, dalle sculture ai più noti dipinti. Di Lo Savio oltre 50 opere: i lavori astratti, i modelli architettonici d’unità abitative e documenti inediti. Domenico Gnoli, Francesco Lo Savio. Prato, Centro per l’arte contemporanea, fino al 9/5. Da Picasso a Botero Oltre 70 lavori di Matisse, Lautrec, Ernst, De Chirico, Manzù… a evidenziare un percorso fra arcaicità e onirico. Da Picasso a Botero. Capolavori dell’arte mondiale del ‘900. Arezzo, Museo Civico. Fino al 6/6. (catalogo Edizioni Torcular) IN SCENA Il mio nome è Caino Lo spettacolo tratto e adattato dal libro omonimo di Claudio Fava affronta, mescolando i linguaggi del teatro di prosa e quello del cinema, il tema della mafia attraverso i dubbi e i ripensamenti di uno spietato esecutore, soprannominato appunto Caino: un punto di vista, comunque doloroso e implacabile. Il mio nome è Caino. Regia di Ninni Bruschetta. Roma, teatro Ambra Jovinelli dal 14 al 17/4. Omaggio a De Berardinis Grande protagonista della scena contemporanea, da qualche anno costretto al silenzio, per ripercorrere con il cuore le tappe di un’opera e di una ricerca estetica e pedagogica tra le più innovative del teatro italiano del Novecento.Tra gli appuntamenti Il mercante di Venezia (14-25/4) e Partitura per Leo, reading di e con Enzo Moscato (il 27). Omaggio a Leo. Napoli,Teatro Mercadante.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons