Un ponte lanciato al mondo

In occasione del decimo anniversario dell’elezione di Paolo VI Igino Giordani, che di Giovanni Battista Montini fu a lungo amico e confidente, in questo articolo, che qui ripubblichiamo, tracciò una sintesi significativa delle linee portanti del suo pontificato, della sua spiritualità e della sua persona. In particolare emerge il ruolo del papa nel traghettare la Chiesa negli anni complessi che vanno dalla conclusione del Concilio Vaticano II alla sua articolata recezione. Nell’analisi di Giordani i tratti peculiari di un pontefice ancora oggi additato a maestro e modello sono: la spinta propulsiva sul versante dell’ecumenismo e del dialogo interreligioso; la sua sapiente apertura al confronto con la cultura del mondo contemporaneo, nei suoi molteplici aspetti politici,
economici e sociali e, in particolare, l’impegno profuso su più fronti a favore dell’evangelizzazione.

I più letti della settimana

Dialogando con Tiziana Merletti

Si può imparare a litigare?

fedeltà

A proposito di fedeltà

Verso un noi sempre più grande

I contenuti Cn+ della settimana

Simple Share Buttons