CN+

Tu non uccidere! La lezione di Mazzolari

Di fronte alla guerra il cristiano è un uomo di pace, non un uomo in pace. Il fecondo insegnamento di don Primo Mazzolari (1890-1959) che nasce dalla vita e continua ad incidere sulle scelte personali e politiche: «nessuno ha il diritto di comandare ad altri uomini di uccidere i fratelli». Un contributo a partire dal testo “Tu non uccidere”, una “Magna Charta” per gli operatori di pace
Mazzolari e la Guerra AP Photo/Matthias Schrader

In un contesto di durissima guerra fredda e di forte contrapposizione ideologica, mentre divampa la guerra di Corea e da più parti si teme un nuovo conflitto mondiale, nell’agosto 1950 arrivano a don Mazzolari, a Bozzolo, due lettere[1] nella stessa busta. La prima è indirizzata alla redazione di Adesso, la rivista fondata da don Primo nel 1949, mentre…

QUESTO CONTENUTO È RISERVATO AGLI ABBONATI A CN+

Per visualizzarlo effettua il login

Non sei un utente abbonato?

Leggi anche

I più letti della settimana

Amore e delusione

crisi

Attraversare la crisi

Scopri Città Nuova di Aprile!

La salute del corpo sociale

Altri articoli

Giordania, il re rassicura

Hans Küng, l’arte del margine

La magia dei grandi balletti

Gocce di Vangelo 10 aprile 2021

Simple Share Buttons