Sul luogo ecclesiale del dirsi trinitario di Dio

 

 

Per visualizzare l’articolo scaricare pdf del fascicolo

This essay investigates the complex role of place, not only as something having anthropological value, but even more so, as having a theological meaning within the context of the ongoing selfcommunication and self-giving of the Trinity to us through human history. The act of choosing special places for a more intimate relationship with God, is a true and real communicative act of a “collective” subject who, on the one hand, expresses the experience of faith of a people and the continuity of their tradition and, on the other, is the fruit of a culture in a particular place and time.
Questo saggio intende indagare e approfondire il complesso concetto di luogo, non soltanto per il suo valore antropologico, ma anche per il suo significato teologico, soprattutto in riferimento a un dirsi e a un darsi costante della Trinità nella storia dell’uomo. L’edificazione di appositi luoghi per entrare in un più intimo legame con Dio è un vero e proprio atto comunicativo di un soggetto comunitario, che, da un lato, esprime l’esperienza di fede di un popolo nella continuità della tradizione, dall’altro, è il frutto della cultura di un determinato territorio e di un’altrettanta particolare epoca.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons