Riproposte di lettura: Palazzeschi, Boine, Borgese

Esistono opere che, per qualche ingenerosa o casuale dimenticanza, non occupano il posto che forse meriterebbero nella memoria letteraria. Proponiamo una riflessione su tre romanzi del primo Novecento che, pur non essendo capolavori, non sono privi di indubbi valori estetici. Soprattutto, sono contraddistinti da una forte ispirazione morale e metafisica, che dà vita a personaggi e intrecci tormentati da un difficile rapporto con la dimensione religiosa, specialmente cristiana.

I più letti della settimana

Esercizi di… radicamento

Eichmann

Eichmann e la banalità del male

Beato Livatino

Il giudice ragazzino “vive” ancora

Simple Share Buttons