Lettura interreligiosa di «Burnt Norton»

La povertà culturale presente nella nostra epoca si esprime certamente anche nella perdita della densità simbolica della realtà. Questa perdita genera un atteggiamento materialistico di fronte alle cose, accompagnato dall'illusione di possedere il tempo e lo spazio. Al contrario, vita autentica e morte autentica sono possibili solo in una dimensione simbolica, totale-spirituale. Nel Burnt Norton di Eliot vive proprio questa dimensione: la scoperta che ogni uomo, se vuole vivere, non solo continuare ad esistere per inerzia, deve vivere nel tempo e fuori del tempo, arrivando ad un «presente» spirituale conosciuto dai mistici di tutte le grandi tradizioni religiose.

I più letti della settimana

Casamicciola

Casamicciola: si poteva evitare

Lorenzo è volato in cielo

Donne in lotta contro le violenze maschili

gioia

Gioia contagiosa

Inverno

Scende in campo il Generale Inverno

Simple Share Buttons