L’ateismo moderno – IV

L'ateismo in Nietzsche e nella grande letteratura europea
Nella grande crisi otto-novecentesca della cultura europea emerge e spicca, come suo centro nevralgico, il problema della verità. Esso diviene cruciale tanto nella letteratura -da Baudelaire a T.S. Eliot, da Dostoevskij a Kafka, da Pirandello a Beckett a lonesco -, quanto nella filosofia nichilistica e post-nichilistica di Nietzsche. Una tradizione riduttiva, impoverita della verità, si esaurisce, mentre si oscura e viene rifiutato o malcompreso il volto autentico della più vitale verità, di cui la crisi stessa è manifestazione come nostalgia e desiderio. Di questa verità della crisi, che supera la crisi della verità, si schiude tra filosofia e letteratura la possibilità di una comprensione epocale.

Leggi anche

Chicago
Giustizia per Adam Toledo

Giustizia per Adam Toledo

di
Contenuti Cn+
I contenuti Cn+ della settimana

I contenuti Cn+ della settimana

di

I più letti della settimana

I miei segreti

Amazon, un fenomeno da conoscere bene

kung Küng

Hans Küng, l’arte del margine

Altri articoli

Con lo smartphone nei campi rom

In libreria

Gocce di Vangelo 17 aprile 2021

La scelta di Caparezza

Ripartiamo. Ok. Ma come?

Corridoi umanitari: una via sicura

Simple Share Buttons