L’ateismo moderno -II .

Dal materialismo preilluministico al materialismo storico e dialettico
A partire da Spinoza, Dio, indissociabile dal mondo, tende a scomparire in un panteismo mistico che nasconde però anche un rovescio materialistico. Quest'ultimo traspare sempre più chiaramente nel nesso tra pensiero libertino e deismo inglese, che pongono le premesse del razionalismo illuministico più radicale: quello materialistico ateo, che nega ogni spessore analogico della realtà, compiendo il destino della "ragione geometrica" cartesiana. D'altra parte la ragione stessa, cerca nell'autoesaltazione idealistica una trascendenza ormai perduta. Dalla dissoluzione del suo tentativo nascono i materialismi ottocenteschi, neo-umanistici e socialisti, che proiettano le loro ombre lunghe sul nostro secolo.

Leggi anche

Chicago
Giustizia per Adam Toledo

Giustizia per Adam Toledo

di
Contenuti Cn+
I contenuti Cn+ della settimana

I contenuti Cn+ della settimana

di

I più letti della settimana

I miei segreti

Amazon, un fenomeno da conoscere bene

kung Küng

Hans Küng, l’arte del margine

Altri articoli

Con lo smartphone nei campi rom

In libreria

Gocce di Vangelo 17 aprile 2021

La scelta di Caparezza

Ripartiamo. Ok. Ma come?

Corridoi umanitari: una via sicura

Simple Share Buttons