In libreria

Testi di De Carrillo, Dimaggio, Bicocchi, Battaglia

Testimonianze – Beatrice Alamanni De Carrillo, “Ahora y aquí”, Il Margine, euro 16,00 – L’impegno in prima linea per il suo popolo d’adozione di una coraggiosa donna italiana sposata a un salvadoregno e “convertita” dai poveri e dai martiri del Salvador. L’autrice narra come si vive in uno dei Paesi più poveri, sfruttati e violenti dell’America Latina, i suoi incontri con monsignor Romero e con il gesuita padre Ellacuría, entrambi uccisi dai sicari della destra reazionaria e padronale, l’esperienza di due spaventosi terremoti, degli undici anni di guerra civile e dei sei vissuti come “procuradora per la difesa dei diritti umani del Salvador”, senza lasciarsi intimorire dalle minacce ricevute, insieme alle proprie riflessioni sul legame indissolubile tra diritti umani e Vangelo.

Migranti – Salvatore Dimaggio, “La riva invisibile del mare”, San Paolo, euro 16,00 – Profugo, rifugiato, richiedente asilo, clandestino… dietro ognuna di queste parole, usate sovente a sproposito, ci sono diritti e trappole, opportunità e affari illeciti. Scartando le vie della classica saggistica, le storie e le rivelazioni di questo libro non possono lasciarci indifferenti. L’autore divide la sua vita tra la consulenza aziendale, la collaborazione giornalistica e l’impegno nei confronti dell’Africa.

Narrativa – Clemente Bicocchi, “Il bianco del re”, Nottetempo, euro 16,00 – Il protagonista di questo romanzo di avventure e complotti, un cineasta in crisi d’ispirazione, si ritrova catapultato in Africa, nel Congo Brazzaville, sulle tracce della mitica figura di Pietro Savorgnan di Brazzà, un esploratore italo-francese i cui metodi pacifici hanno rappresentato il versante perdente del colonialismo: oscurato dall’astro violento di Henry Morton Stanley, Brazzà lottò contro il sistema schiavistico, tanto da conquistarsi l’amicizia del popolo congolese e da dare il nome alla capitale del Paese.

Religioni – Gino Battaglia, “Le religioni e il male”, Il Canneto, euro 24,00 – L’autore, esperto di dialogo tra le fedi, ripercorre le varie posizioni assunte dalle religioni di fronte alle questioni fondamentali: bontà divina e dolore umano, onnipotenza di Dio e malvagità dell’uomo, sofferenza innocente e crudeltà della creazione, salvezza e peccato. È l’antica questione della teodicea, della giustificazione di Dio davanti a quella che è forse la più grande obiezione alla sua esistenza.

 

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons