Generatività culturale e pastorale

Diventare generativi significa porsi nella prospettiva di donarsi, mettendo al centro l’altro. Se questo principio si può applicare nei più vari ambiti della società e della cultura, nell'evangelizzazione comporta il passaggio da una mentalità quantitativa e di “inquadramento” a un approccio che raggiunge le persone negli incroci esistenziali della loro vita e stabilisce con loro rapporti pieni di senso e capaci di trasformarli. Ce ne parla qui il copresidente del Movimento dei Focolari, rifacendosi a recenti contributi della sociologia e della teologia pastorale. 

Scarica l’articolo in pdf /

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Per visualizzarlo effettua il login

Non sei un utente abbonato?

I più letti della settimana

Vivere, connessi, per un Mondo Unito

Chiara Lubich e Simone Weil

Ma quanto siamo fragili!

Curdi senza protettori

Simple Share Buttons