Editoriale

   

Fascicolo monografico: Hegel e la religione rivelata tra compimento e superamento del moderno

In occasione dei duecentocinquanta anni dalla nascita di Georg Wilhelm Friedrich Hegel, nel vasto orizzonte di progetti di ricerca che connettono il suo pensiero con le dinamiche del mondo contemporaneo, la Rivista Sophia dedica un numero monografico al filosofo di Stoccarda. Nello specifico, posta a tema è la portata speculativa della religione rivelata, come compimento e superamento del moderno, che trovano in Hegel uno snodo fecondo e, per l’oggi, ricco di prospettive. Il cristianesimo, come religione rivelata e disvelata, rappresenta il compimento della conoscenza della realtà cui l’uomo aspira: in esso trovano piena conciliazione il particolare con l’universale, la divinità con la comunità umana. Questa connessione dinamica che regola il movimento del pensiero, ha ancora qualcosa da dire all’uomo contemporaneo sulla comprensione di sé, dell’altro e del noi? Quali coordinate interpretative può offrire per una più globale conoscenza del reale?

La sezione Forum, a conclusione del fascicolo, propone tre approfondimenti, a partire dal pensiero e dall’opera di Klaus Hemmerle.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons