Cristianesimo, modernità, letteratura – IV

Quando incomincia la modernità? Non certo con la ferrovia, la lavatrice o la televisione. Neppure con la scoperta dell'America
o la Rivoluzione francese, tanto meno con la polvere da sparo o la bomba atomica. La modernità, come autentica svolta antropologica rispetto all'Antichità, incomincia con l'evento cristiano (e questa è una verità culturale per credenti e non credenti). Interpretare in questa prospettiva gli ultimi secoli che una cattiva storiografia chiama essi soli moderni, getta una luce nuova anche sulla letteratura più recente abolendo luoghi comuni e false scale di valori, e scoprendo l'insostituibile vocazione alla trascendenza della letteratura anche secolarizzata.

Leggi anche

Letture
In libreria

In libreria

A cura di
Libri per bambini
La magia dei grandi balletti

La magia dei grandi balletti

di
Letture
In libreria

In libreria

di

I più letti della settimana

I miei segreti

Amazon, un fenomeno da conoscere bene

kung Küng

Hans Küng, l’arte del margine

Altri articoli

Con lo smartphone nei campi rom

In libreria

Gocce di Vangelo 17 aprile 2021

La scelta di Caparezza

Ripartiamo. Ok. Ma come?

Corridoi umanitari: una via sicura

Simple Share Buttons