Coronavirus, gestire lo stress in famiglia

Gestire lo stress in famiglia al tempo della pandemia di coronavirus. Mercoledì 29 aprile 2020 ore 18.30- 19.15 in diretta Facebook gli esperti Raffaele Arigliani, pediatra, direttore scientifico Italian Medical Research, Stefania Cagliani, psicologa infantile, Alberto Rossetti, psicoterapeuta risponderanno alle vostre domande.

Come gestire lo stress in famiglia al tempo del coronavirus? E la scuola “a distanza” e l’uso dei Social? Come fronteggiare l’emergenza in modo particolare per i bambini fino a 10 anni? Se ne parlerà mercoledì 29 aprile 2020 in diretta Facebook dalle 18 e 30 alle 19 e 15 in una videoconferenza dal titolo Tutti insieme appassionatamente. Bambini e genitori sfidano la convivenza. Due mesi di isolamento sociale, in seguito alla pandemia generano ansia, angoscia, stress con possibili ricadute sulla salute, sulle relazioni sociali e familiari, sull’apprendimento scolastico.

Coronavirus Roma, il 25 aprile in lockdownLa salute

«Soprattutto le famiglie fragili – sottolinea il pediatra Raffaele Arigliani – sono molto a rischio, i disabili hanno interrotto la terapia, molti genitori hanno perso il lavoro e manca una reale rete di sostegno sanitaria efficiente. La salute è un concetto ampio da concretizzare nella quotidianità nel territorio dove si vive e l’ospedale rappresenta solo l’ultima frontiera non solo nella pademia da coronavirus».

La scuola

Altro grande fronte è quello scolastico. La didattica online è solo parte del processo di apprendimento, viene meno l’aspetto educativo che si coltiva solo con le relazioni personali e di gruppo. «Forniamo degli strumenti didattici – spiega la psicologa Stefania Cagliani – ma si cresce solo con i rapporti reali con i pari, gli altri studenti, e con gli educatori da cui si apprende con continui rimandi, stimoli, incoraggiamenti, correzioni».

I Social

I nostri figli di oggi sono nativi digitali, sono a loro agio con i Social che usano meglio degli adulti «ma al di là delle capacità tecniche – chiosa Alberto Rossetti, psicoterapeuta – i bambini non sono contenti. Li vedo insoddisfatti. La tecnologia da sola è piatta e vuota se non ci sono contenuti da condividere».

La diretta Facebook

Su questi temi si possono inviare delle domande via mail nei giorni precedenti al seguente indirizzo ufficiostampa@cittanuova.it e durante la diretta Facebook nell’apposita chat. Gli esperti e autori di Città Nuova editrice Raffaele Arigliani, pediatra, direttore scientifico Italian Medical Research, Stefania Cagliani, psicologa infantile e coordinatrice centri d’infanzia, Alberto Rossetti, psicologo e psicoterapeuta risponderanno alle vostre domande.

volantino_famiglia-bambini_29-04-2020-002

 

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons