CN+

Aldo Moro, l’arte del dialogo estremo

Un invito a conoscere meglio Aldo Moro che descriveva l’ispirazione cristiana in politica come “Principio di non appagamento e di mutamento dell’esistente nel suo significato spirituale e nella sua struttura sociale”. Perché, a 43 anni dal suo martirio, Moro rimane una figura tra le più rilevanti della democrazia italiana. Uno stimolo permanente anche oggi per la seconda Ricostruzione della Repubblica dei partiti, del Paese in crisi tra populismi diversi, corruzione e carenza di classe dirigente
Aldo Moro,concessione Archivio Flamigni

Il 9 maggio 1978, dopo il sequestro e l’uccisione degli uomini della sua scorta il 16 marzo precedente, è stato assassinato Aldo Moro, politico, statista e giurista italiano, cinque volte Presidente del Consiglio dei ministri e segretario politico della Democrazia…

QUESTO CONTENUTO È RISERVATO AGLI ABBONATI A CN+

Per visualizzarlo effettua il login

Non sei un utente abbonato?

I più letti della settimana

Io, chef per la mia terra

Pfas e Covid: binomio mortale

Europa

9 maggio, festa dell’Europa

Simple Share Buttons