Val di Sole, vacanze gratis per i sanitari Covid 19

Il turismo è il settore più esposto alla crisi indotta dalla pandemia. Ma dal Trentino arriva un segnale di gratitudine per tutti gli operatori della sanità in prima fila per la cura del contagio da Covid 19

L’estate che si prospetta, si sa, non sarà semplice sotto il profilo vacanziero. Tra le limitazioni agli spostamenti che potrebbero essere nuovamente imposte in base all’andamento dei contagi da coronavirus, il fatto che molti non potranno fare le vacanze per ragioni economiche o perché già hanno consumato le ferie, e che altri semplicemente preferiranno stare a casa per timore o per evitare le seccature dovute ai protocolli sanitari.

C’è di che credere che il settore del turismo non avrà vita facile. C’è però chi sa unire le comprensibili esigenze di questo comparto di ripartire, stimolando la frequentazione dei luoghi di villeggiatura, con la giusta e doverosa gratitudine a chi di ferie ne ha davvero bisogno e se le merita: parliamo di medici, infermieri, operatori sanitari, addetti alle pulizie degli ospedali, e tutti coloro che ne hanno garantito il funzionamento.

Gli operatori turistici della Val di Sole, in Trentino, hanno infatti deciso di regalare tre notti di soggiorno a tutte queste persone (fino ad esaurimento posti): è sufficiente una lettera dell’azienda ospedaliera per la quale si è lavorato, che confermi la presenza in servizio in un Covid Center.

«La drammatica esperienza del coronavirus ci ha ricordato quanto sia importante ricostruire i legami di solidarietà e di condivisione all’interno di una comunità – spiega Fabio Sacco, direttore dell’APT Val di Sole –. Nei momenti più gravi dell’epidemia ci siamo affidati totalmente al personale sanitario e ausiliario, sottoposto a pressioni inimmaginabili […]. Ora siamo noi a dover dare qualcosa a loro, ricompensando il loro impegno e la loro dedizione. È con questo spirito che abbiamo accolto con piacere l’iniziativa proposta e sviluppata dai nostri operatori turistici. Sarà l’occasione anche per ricordare il grande apporto positivo che la montagna sa offrire alla salute di tutti noi».

L’idea è infatti quella di cogliere l’occasione di giornate di relax per far conoscere meglio a coloro che lavorano in ambito sanitario i benefici che la montagna e le attività che vi si possono svolgere apportano alla salute: cosa nota da anni e confermata da numerosi studi, ma la cui riscoperta è evidentemente nell’interesse sia del settore turistico che di tutti coloro che si trovano ad affrontare – da medici o da pazienti – disturbi respiratori o cardiocircolatori, problemi muscolari o di stress.

Per questo verranno offerte, tramite la Val di Sole Guest Card, diverse esperienze – dal trekking, alla visita alle malghe, alle escursioni in mountain bike.

La lista delle strutture ospitanti sarà presto disponibile sul sito  https://sietelanostraitaliamigliore.valdisole.net/

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons