Per un’ontologia trinitaria della sinodalità. Coscienza, spiritualità e prassi nel Popolo di Dio

 

La sinodalità, un tema che ha segnato la storia, la tradizione e la prassi ecclesiale, è presente – anche se non direttamente – nel concilio Vaticano II, ed è diventata più pertinente e attuale ancora per la vita e la missione della Chiesa di oggi grazie a Papa Francesco. Seguendo l’impostazione trinitaria dell’ecclesiologia del Vaticano II, Ecclesia de Trinitate (cfr. LG 2-4) e la chiave dell’ontologia trinitaria, il presente articolo tenta di parlare di un’ontologia trinitaria della sinodalità. In questa prospettiva, per promuovere una maggiore e migliore sinodalità nel Popolo di Dio nell’oggi della Chiesa, occorre individuare tre livelli di impegni, interdipendenti e consequenziali tra loro: al livello teologico, una coscienza sinodale; al livello spirituale, una spiritualità sinodale; e al livello pastorale, una prassi pastorale.

 

Per visualizzare l’articolo scaricare pdf del fascicolo

 

Synodality is a theme that has shaped history, tradition and ecclesial praxis. It is present, even if not directly, in the Second Vatican Council, and has become even more pressing for the life and mission of today’s Church thanks to Pope Francis. Following the trinitarian ecclesiology of Vatican II, “Ecclesia de Trinitate” (LG 2–3), and the key of a trinitarian ontology, the current article attempts to articulate a trinitarian ontology of synodality. In this perspective, in order to promote a greater synodality in the People of God in today’s church, it will be necessary to identify three interdependent levels of commitment: on the theological level, a synodal awareness; on the spiritual level, a synodal spirituality; on the pastoral level, a synodal praxis.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons