Unità e realtà ultima. Una risposta a Masao Abe

Il Prof. Masao Abe è nato nel 1915 a Osaka (Giappone) ed è considerato la personalità più rappresentativa, oggi vivente, del Buddhismo Zen. Iscrittosi in età universitaria alla Facoltà di Economia e Legge dell'Università Commerciale di Osaka, abbandonò a ventisei anni l'attività economica alla ricerca di una risposta al senso di vuoto che sentiva, e si iscrisse all'università di Kyoto, dove si insegnava filosofia e Buddhismo, e fu allievo di Haijme Tanabe e Shin'ichi Hisamatsu, due dei più grandi maestri di questa scuola. Nel 1955 espatriò negli Stati Uniti stabilendosi a New York, studiando filosofia alla Columbia University, approfondendo anche la teologia cristiana. Già professore all'Università di Kyoto, di Otani e di Nara in Giappone, dal 1965 cominciò ad insegnare anche presso l'Università americana di Ciaremont, poi presso la Columbia University, l'università di Chicago e diverse altre, partecipando agli incontri più importanti del dialogo teologico buddhista-cristiano. Il Prof. Donald W. Mitchell è professore di Filosofia comparata alla Purdue University di Lafayette (Indiana, USA) e fa parte del Comitato esecutivo della Society for Buddhist-Christian Studies collaborando con varie riviste e partecipando a vari congressi internazionali sul dialogo interreligioso. Gli articoli che pubblichiamo, nei quali si affronta, in dialogo, il tema del pluralismo religioso e dell'unità sono stati editi dalla rivista «The Eastern Buddhist», New series, XXVI, 2, 1993, pp. 76-90, che ci ha concesso gentilmente di tradurli e pubblicarli sulla nostra rivista.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons