Una vita molte vite

Giuseppe Tormen - Velar
Una vita molte vite

Giuseppe Tormen e Gabriella Maraner sono due sposi che, non accontentandosi di tre figli e un numero considerevole di nipoti, si sono aperti al mondo senza distinzione di razza, cultura e colore della pelle. Giuseppe, per oltre trent’anni anestesista-rianimatore nell’ospedale della sua città, Belluno, s’è occupato anche di terapia del dolore e cure palliative ai malati di cancro. Giovani sposi con un figlio di nove mesi, hanno prestato a lungo servizio sanitario presso un ospedale missionario in Kenya, dove è nato il secondo figlio. E dopo il pensionamento di Giuseppe, hanno trascorso periodi in Amazzonia, Camerun e Tanzania per dare ancora un contributo a popolazioni con problemi sanitari.

 

Con semplicità e un po’ di sana autoironia, la vicenda di questa coppia, che si è sempre sentita sostenuta dalla Provvidenza, è un’indicazione ai pensionati che non sanno come impiegare il loro tempo, ma soprattutto ai giovani che non hanno chiaro cosa fare della loro vita, di quanto sia bello porsi come scopo primario il bene degli altri, privilegiando i meno fortunati.

I più letti della settimana

Se EDB chiude…

Perdite, separazioni e lutti

Al via il Città Nuova day

Simple Share Buttons