Una leadership peculiare

Non è mai facile parlare di autorità. A maggior ragione se parliamo dell’autorità nella Chiesa. C’è sempre una tensione, un’ambivalenza difficile da superare, perché occorre articolare dimensioni umane e dimensioni di origine divina. Impresa difficile. Nell’ambito civile, dopo tante rivoluzioni e guerre per superare i sistemi di governo autoritari con la democrazia, ci rendiamo dolorosamente conto che non di rado i poteri reali riescono ad aggirare le norme e la giustizia, portando avanti i propri interessi, e ciò addirittura in nome della democrazia. Ma pure nell’ambito ecclesiale c’è stata sempre una tensione di intenti. Il presente contributo ci offre qualche pennellata storica al riguardo.

Scarica l’articolo in pdf /

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Per visualizzarlo effettua il login

Non sei un utente abbonato?

I più letti della settimana

Eichmann

Eichmann e la banalità del male

Esercizi di… radicamento

Beato Livatino

Il giudice ragazzino “vive” ancora

Scegliere il bene ogni giorno

Simple Share Buttons