Un Osservatorio permanente sulla fraternità universale

United world project: migliaia di giovani si fanno promotori di un progetto volto a riscoprire e realizzare la fraternità universale.
Logo UWP

In occasione del Genfest 2012, svoltosi dal 31 agosto al 2 settembre a Budapest, è stata lanciata la prima tappa di United World Project. Un progetto per dare vita ad un Osservatorio internazionale permanente che permetta di capire quanto il “principio dimenticato” della storia moderna, la fraternità, incide oggi sulle scelte individuali e collettive. Un progetto concepito e sviluppato dai giovani dei Focolari e aperto alla collaborazione di tutti. L’idea del progetto ha incominciato a farsi avanti nel giugno del 2011, durante un fine settimana di lavoro per la preparazione del Genfest. Nel settembre successivo si è costituita una commissione internazionale, che ha elaborato l’idea iniziale fino ad articolare il progetto in tre fasi: Network, Watch, Workshop.
* United World Network: il comporsi di una rete di giovani in tutto il mondo ai quali si chiede di prendere un impegno personale con la propria firma. Ha come finalità approfondire le esigenze di una cultura di fraternità universale e l’impegno a vivere la “regola d’oro”: fai agli altri ciò che vorresti fosse fatto a te. * United World Watch: la costituzione di un Osservatorio internazionale permanente per prendere in esame azioni e iniziative che, di fatto, sono state in grado di generare un “incremento di fraternità” nel tessuto sociale, economico, culturale e politico del pianeta. Valuterà indicatori di coesione sociale, di pace, di accoglienza e dialogo tra persone di diverse fedi e culture, di interdipendenza, di riconoscimento di diritti, di perdono e riconciliazione, di inclusione e integrazione, di riduzione di disuguaglianze, di rispetto e attenzione dell’ambiente… L’Osservatorio dovrà inoltre promuovere “la categoria della fraternità” attraverso iniziative culturali specifiche.
* United World Workshop: la richiesta all’ONU di riconoscere l’interesse internazionale della Settimana Mondo Unito, confermando e allargando ancora di più l’appuntamento annuale che da più di quindici anni vede i giovani dei Focolari – assieme a tanti altri – impegnati a dare voce alla fraternità universale.
La prima fase del progetto è iniziata durante il Genfest e si svolgerà fino all’avvio della prossima Settimana Mondo Unito, il 1º maggio 2013, quando si costituirà ufficialmente l’Osservatorio permanente. È già avviato, inoltre, il processo di riconoscimento presso l’ONU. United World Project è indirizzato a tutti i Paesi, a tutti i popoli, ma questo percorso di fraternità vuole assegnare un posto privilegiato all’Africa, “profezia del terzo millennio”. Il logo, realizzato da un giovane grafico italiano, si compone da due cerchi. Quello interno – tratteggiato a matita, a dire la sua vulnerabilità – rappresenta il mondo. Quello esterno – di colore blu, a significare l’universalità del cielo – rappresenta un manto che protegge. Sono esclusi altri significati religiosi o politici.

I più letti della settimana

Se EDB chiude…

Perdite, separazioni e lutti

Pandora

La pattumiera di Pandora

La vita, la follia, la speranza

Gocce di Vangelo 18 ottobre 2021

Simple Share Buttons