Un incontro per un cammino nuovo

L'incontro cui ci si riferisce è quello tra le due anime che informano e agitano la cultura europea. La prima è la cultura dell'Essere, che sorge dalla meraviglia con la quale l'uomo prende coscienza dell'emergere della vita dal nulla: una coscienza dell'Uno, più forte di quella della molteplicità e diversità. Ogni cultura umana si è sviluppata intorno a questo centro. La seconda, specificamente europea, e vissuta spesso come antitetica alla prima, si sviluppa nell'uomo europeo col crescere sempre più imperioso della coscienza della propria soggettività: costruita al di fuori dell'Essere come Uno, essa arriva, nel suo estremo esito, al nichilismo contemporaneo. È possibile recuperare in positivo il processo che ha visto sorgere il soggetto, conservando al tempo stesso la dimensione dell'originaria scoperta dell'Essere? La strada per la soluzione sta forse, indica l'Editoriale, in una piu profonda comprensione del mistero del Verbo incarnato, dalla quale è possibile ricavare gli elementi per comporre, in una superiore sintesi, le due anime dell'Europa.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons