Un fatto una foto

Articolo

Centinaia di pompieri sono impegnati da molti giorni a contrastare con ogni mezzo il più esteso incendio che abbia devastato l’Australia nell’ultimo secolo. Non basta l’acqua, che già scarseggia per la siccità, per cui si abbattono alberi, anche secolari, come questo nella foto, per creare fascie tagliafuoco. Non lontano da Melbourne sono stati distrutti ormai più di 3 mila chilometri quadrati di territorio e ridotte in cenere intere cittadine. Le vittime sono già più di 200, molte delle quali irriconoscibili perché completamente carbonizzate. Migliaia di sopravvissuti ustionati affollano i centri di ricovero. È difficile prevedere fra quanto tempo la natura stessa, col cessare dei venti torridi che spirano da settimane, porrà fine a questo immane rogo che l’uomo non riesce ad arginare efficacemente.

Leggi anche

I più letti della settimana

I miei segreti

kung Küng

Hans Küng, l’arte del margine

Amazon, un fenomeno da conoscere bene

Amore e delusione

Altri articoli

Con lo smartphone nei campi rom

In libreria

Gocce di Vangelo 17 aprile 2021

La scelta di Caparezza

Ripartiamo. Ok. Ma come?

Corridoi umanitari: una via sicura

Simple Share Buttons