Trinità e antropologia. Note introduttive*

Il saggio intende rispondere a due domande: quale significato può rivestire oggi un approfondimento teologico del rapporto tra dottrina trinitaria a antropologia per la missione della Chiesa, in generale e in specifico nell'America Latina? qual è il metodo più pertinente e proficuo per svolgere un tale approfondimento e per acquisire risultati positivi e incisivi? La risposta alla prima domanda viene articolata in tre punti volti ad approfondire: 1) come l'avvento di Dio Trinità costituisca l'orizzonte di verità della storia dell'uomo; 2) come ciò implichi l'invenzione e la messa in opera del circolo ermeneutico tra teologia e antropologia che oggi ha da esprimersi, di fronte alle impellenti sfide del presente; 3) nella proposizione di un'adeguata ontologia trinitaria. La risposta alla seconda domanda declina l'ineludibilità, per raggiungere tale fine, del contesto inter- e trans-disciplinare e al contempo dell'epistemologia esistenziale che devono connotare il sapere teologico.
pierocoda

Con questa riflessione vorrei semplicemente cercare di rispondere a due domande preliminari al dialogo di condivisione e di ricerca spirituale e teologica che ci vede coinvolti. Sono domande che mi sono posto quando ho cominciato a pensare a questo seminario e alle quali ho cercato di offrire delle risposte che mi auguro possano risultare di qualche utilità. Le domande riguardano: in primo luogo, il significato che oggi può rivestire un approfondimento teologico del rapporto tra dottrina trinitaria e antropologia per la missione della Chiesa, in generale e in specifico nell’America Latina; in secondo luogo, il metodo più pertinente e proficuo per svolgere tale approfondimento e per acquisire dei risultati positivi e incisivi. Mi soffermerò di più sulla risposta alla prima domanda, accennando più rapidamente alla seconda: ma in entrambi i casi si tratta di spunti senza alcuna pretesa, diretti soltanto ad avviare il dialogo. Una terza domanda, in verità, mi sono anche fatto a proposito del tenore specifico del contributo che posso offrire, a partire dalla mia esperienza e dai miei studi, a questa ricerca, cui gratuitamente e con gratitudine sono stato invitato a partecipare: a questa domanda cercherò di rispondere nel secondo intervento previsto dal programma. 



*Intervento al Seminario promosso dal Consiglio Episcopale Latinoamericano “En diálogo, por una Antropología Trinitaria para nuestros pueblos”, 6-9 settembre 2013, Mariapolis Lía, O’Higgens, Buenos Aires.

I più letti della settimana

Samal

Saman, perché?

Saman

Saman, ancora una volta

A proposito di omeopatia

Cibo, agricoltura e clima

Simple Share Buttons