Tavuk sote e riso pilaf

Il tavuk sote, pollo saltato in padella, con riso pilaf è una tipica ricetta della Turchia, un Paese a cavallo tra Europa e Asia

La Turchia è rinomata per la sua tradizione culinaria, caratterizzata da un misto di sapori mediterranei e asiatici. La ricetta del pollo saltato in padella che proponiamo può essere arricchita con diversi ortaggi, secondo i propri gusti. Oltre al riso pilaf, che dal persiano significa riso bollito, suggeriamo anche una tipica bevanda a base di yogurt, l’Ayran, per accompagnare il pasto.

Ingredienti per 4 persone

300 grammi di petto di pollo

1 cipolla

2 peperoncini verdi

1 peperone rosso

2 pomodori

un cucchiaio di burro

2 cucchiai di olio extravergine d’oliva

sale q. b.

pepe q. b.

 

Per il riso pilaf

300 grammi di riso (possibilmente Basmati o Patna)

mezzo litro di acqua calda

2 cucchiai di olio di semi di girasole

sale q. b.

burro q. b.

 

Per l’Ayran

0,3 litri di yogurt bianco

sale q. b.

2 bicchieri di acqua

 

Tempo di preparazione

1 ora

 

Tagliare a listarelle il petto di pollo e le verdure. Mettere l’olio e il burro in una padella e far soffriggere il petto di pollo; a metà cottura aggiungervi la cipolla, i peperoni e i pomodori.

Immergere il riso in acqua calda per 15/20 minuti e poi scolarlo. Mettere l’olio in una padella e, una volta caldo, farvi saltare il riso. Quindi portare a cottura aggiungendo dell’acqua calda poco salata (che verrà assorbita dal riso). Attendere che il riso si asciughi, abbassando la fiamma al minimo, e cuocendolo per circa 10-13 minuti senza mai girare (ma badare a che non si attacchi al fondo della pentola) e senza mai sollevare il coperchio per non fare fuoriuscire il vapore. Sgranare il riso con una forchetta e farlo riposare 10 minuti. Disporre il riso su un piatto, accanto al pollo, dandogli la forma di una semisfera (lavorandolo con due cucchiai o rovesciandolo da piccole tazze nel quale lo si sarà messo a riposare e compattare).

Nel frattempo, mischiare lo yogurt con una frusta da cucina finché non raggiunge una consistenza piuttosto liquida, aggiungendo nel frattempo l’acqua e il sale. Servire in una caraffa o in bicchieri appositamente preparati. L’Ayran è una ricetta tipicamente estiva e, nei periodi caldi, si può tenere in frigorifero per servirlo fresco.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons