Sorelle mai

Bello e disorientante, l'ultimo lavoro di Bellocchio è uno sguardo intimo e personalissimo su un interno di famiglia.
Sorelle mai

Bello e disorientante, l’ultimo lavoro di Bellocchio è uno sguardo intimo e personalissimo su un interno di famiglia (la sua), ambientato a Bobbio e girato nell’arco di dieci anni (dal 1996 al 2007). In questa minima saga familiare, interpretata principalmente da familiari e amici, privato, ricordi, realtà e finzione si rincorrono e sovrappongono continuamente, dando forma e sostanza a un piccolo gioiello di intensità e sensibilità. Nonostante la frammentazione del materiale a disposizione, Bellocchio riesce a restituire un insieme coerente, compatto, unitario che nel riportarci a Bobbio, sembra al tempo stesso sancirne l’addio con uno spiazzante, bellissimo epilogo.

Regia di Marco Bellocchio; con Piergiorgio Bellocchio, Donatella Finocchiaro.

 

Valutazione della commissione nazionale film: complesso, problematico (prev.)

I più letti della settimana

Dialogando con Tiziana Merletti

Il Cigno nero secondo Luigino Bruni

Si può imparare a litigare?

Simple Share Buttons