Servizio sanitario per tutti

Cosa ci manca per un servizio sanitario veramente equo?

Cosa ci manca per un servizio sanitario veramente equo?

La recente definizione dei nuovi livelli essenziali  di assistenza ha riportato l’attenzione dei cittadini sull’equità del sistema sanitario. Ma i primi determinanti di salute sono la prevenzione e l’informazione ed è qui che vanno cercate le disuguaglianze.

Fra un luogo e l’altro variano i fattori rischio, a cominciare da quelli ambientali: qualità dell’aria e dell’acqua, emissioni inquinanti, tutele per le fasce più deboli della popolazione (pensiamo alle “epidemie di dipendenze”, da droghe e azzardo, nelle periferie). Esistono vistose diversità sugli interventi di screening, che permettono la diagnosi precoce di patologie che altrimenti hanno esiti peggiori o infausti. E infine, che dire della presa in carico della fragilità? Invecchiare con una patologia  invalidante in una cittadina del Trentino può essere un’esperienza molto diversa da affrontare in una borgata “difficile”. Non va dimenticato che l’equità è anche la capacità del sistema sanitario di garantire a tutti la stessa capacità di relazione, umanità e competenza professionale ad ogni ora, in qualunque struttura. E forse è proprio questa la strada più lunga da percorrere.

spartacomencaroni@gmail.com

I più letti della settimana

Libertà no vax

Una settimana con Città Nuova

La terza dose di vaccino

La formazione a portata di clic

Simple Share Buttons