Scusa,ti ho tradito

Fino all’anno scorso nel nostro matrimonio tutto filava liscio. Poi, una sera mio marito mi confida il suo tradimento, e mi assicura che l’episodio è chiuso. Ma io continuo a chiedermi perché ciò possa essere avvenuto… Sedici anni di matrimonio con tre figlie meravigliose.Vorrei poter cancellare questa ombra e ricominciare tutto da capo, come dopo un incubo terribile. Ma non ci riesco. Come si fa a perdonare e ricostruire la fiducia? . S.D. – Roma Non lasciarti tormentare dal perché possa essere accaduto. Isolandoti. Rimuginando. Cerca di vedere in questo interrogativo la sfida per far rinascere il vostro rapporto. Visto che tuo marito, dimostra buona volontà e il desiderio di farlo. Questo episodio chiuso non rischierà di far crollare il tuo matrimonio. Potrà, anzi, farvi andare alla radice, se cercherete di chiarirvi, dicendovi con franchezza le aspettative e le difficoltà. Molte cose si ridimensionano, quando sono gestite con intelligenza e amore comprensivo: tutti possono sbagliare. Oggi è molto diffusa l’idea che l’infedeltà ossigena la coppia. Invece fa star male perché ciascuna persona, desidera essere il tu esclusivo di chi ama. I sensi di colpa tormentano. La ferita prodotta è difficile da rimarginare. Tante persone se ne accorgono tardi. Tornerebbero indietro, se potessero e sapessero come fare.Tu puoi dare a tuo marito questa possibilità. La fiducia non ci si può imporre. Lui dovrà fare la sua parte per riconquistarsela, aumentando le espressioni di tenerezza per te, comunicandoti in tutti i modi la scelta del suo amore. Pazienta con te stessa, se non riesci ancora a perdonare. Non è facile tagliare i ponti coi giudizi e il senso di fallimento, bruciare il rancore per l’offesa subita. Bisogna non aspettarsi dall’altro gli sforzi per venirsi incontro, ma farli in prima persona. Senza giustificare l’orgoglio personale col chiedersi Perché io e non lui?. Allora, si riaccende la scintilla dell’amore e si riesce a scegliere il bene più grande: quello della famiglia, del futuro dei figli. Come è successo a Lucia e Tommaso: Quando mi disse che si era accorta del mio tradimento – racconta lui – era l’immagine della desolazione. Quel mattino mi resi conto di aver rovinato tutto: la vita mia, sua e quella del bambino. Mi pareva impossibile rimediare. Andai in ufficio con questo strazio. E la paura di quello che sarebbe successo a casa la sera. Cosa si merita uno che per anni tradisce chi gli vuole bene? Quando suonai il campanello, la porta si aprì. Subito. Lucia era sorridente, vestita di festa. Dietro di lei, la tavola per la cena era imbandita con fiori e luci… Le difese che mi ero preparato crollarono di colpo. Niente avrebbe potuto ferirmi, quanto quell’accoglienza amorevole. Intuii la dimensione dell’amore di Lucia. Mi consentiva di ricominciare .

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons