Rivisitare il Paradiso ’49 di Chiara Lubich alla luce della Lettera agli Efesini – IV. Gesù crocifisso e abbandonato – la Chiesa – l’amore-agape

L’esame della morte di Gesù nella Lettera agli Efesini mette in luce in particolare come dalla croce scaturisca la forza d’amore che inizia il movimento di ritorno al Padre: nel Risorto avviene la ricapitolazione di tutte le cose, di cui la Chiesa è già segno visibile. Corrispettivamente, il testo di Chiara approfondisce la realtà di Gesù Abbandonato come radice perenne dell’avvenimento esatologico; in particolare, l’Autore sottolinea la sintonia tra i due testi in campo soteriologico. Per quanto riguarda la Chiesa, l’articolo mette in evidenza la natura ecclesiale dell’esperienza di Chiara: in essa sono strettamente legate l’incorporazione a Cristo e il conseguente accesso al Padre, in modo da dare rilievo alla natura trinitaria della vita della Chiesa. Ruolo fondamentale, nei due testi, è infine dato all’amore-agape: in entrambi è l’unità il punto centrale della vita dei cristiani.

 

Articolo completo disponibile in Pdf

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons