Rivedi la diretta su Cile, Argentina, Paraguay e i 100 giorni di Joe Biden

Pandemia, politica, economia. Come sono correlati e come interagiscono in Cile, Argentina e Paraguay? Un bilancio dei primi 100 giorni di Joe Biden. Temi affrontati con i nostri corrispondenti: Maddalena Maltese da New York, Alberto Barlocci dal Cile e Silvano Malini dal Paraguay. Rivedi la diretta 

I 100 giorni di Biden

Secondo alcuni osservatori Joe Biden non sta cercando di cambiare le cose a piccoli passi come aveva fatto Barack Obama ma punta a grandi balzi in avanti: piani di investimenti da migliaia di dollari, infrastrutture da rilanciare finanziate con l’aumento delle tasse per le grandi aziende e gli americani più ricchi. Biden usa senza imbarazzi il linguaggio della giustizia economica, segue la sua intelligenza emotiva e il suo più grande successo è stata la campagna vaccinale. La strategia di Biden: perseguire obiettivi ambiziosi sta funzionando? Il suo tallone d’Achille sono le migrazioni provenienti dal Centro America? In tutta l’America Latina e i Caraibi ci sono 658 milioni di abitanti con problemi enormi. Finora Joe Biden e la sua squadra hanno avuto tempo di occuparsi soltanto della grave crisi migratoria prodotta dall’ondata di centroamericani che cercano rifugio negli Stati Uniti. E per il resto dell’America Latina e dei Caraibi? Qual è la politica degli Stati Uniti?

Cile

Il 6 aprile il presidente Sebastián Piñera ha posticipato al 15 maggio le elezioni municipali e quelle per eleggere i 155 membri dell’assemblea costituente. I rappresentanti eletti avranno un anno di tempo per elaborare la bozza della nuova Costituzione. Come cambierà il Paese? Il Cile non è più il modello di stabilità politica che è stato negli ultimi decenni. Qual è la situazione politica?

Sanità o economia, sembra questa l’alternativa dell’esecutivo. Ma è un falso dilemma. I governi negazionisti come quello brasiliano di Jair Bolsonaro non tutelano i loro cittadini mentre fanno sprofondare l’economia. Secondo uno studio recente dell’economista Philippe Aghion, i Paesi che hanno applicato misure in modo più veloce e drastico contro il virus non solo hanno salvato più vite, ma hanno anche avuto un rendimento economico migliore. In Cile le frontiere dovevano essere chiuse prima, le attività lavorative dovevano essere limitate da tempo e i sussidi sociali dovevano essere più generosi. Come si può dirimere questo dilemma? Sanità o economia?

Rivedi la diretta 

Pandemia

Il Cile procede speditamente per la pandemia. Primo Paese per vaccinati in America latina e tra i primi al mondo…Eppure sono state molte le critiche per la gestione della pandemia?

Argentina

Il popolo argentino è polarizzato tra chi supporta le politiche K, cioè di Cristina Kirchner, e chi gli oppositori. In che modo la pandemia ha aumentato le disuguaglianze tra questi due gruppi della società? Le misure preventive non sono state così rigide come in altri Paesi (le persone continuavano a riunirsi, i negozi erano aperti) e neanche i test per il Covid 19 sono stati troppo numerosi. Come si può far fronte ad una pandemia in queste condizioni? Il tasso di povertà del Paese è salito oltre il 40%. Chi ha subito le conseguenze peggiori? L’Argentina sta attraversando una delle crisi economiche più profonde della sua storia e i fondi economici che il Governo ha a disposizione stanno per terminare. Quale strategia si potrebbe attuare per rilanciare il Paese?

Paraguay

Il Partito Colorado è al potere da 50 anni. La pandemia ha messo in ginocchio il Paese. La situazione sanitaria, economica e sociale è peggiorata e si è compromesso il parziale successo ottenuto affrontando la prima ondata della pandemia. I vaccini scarseggiano e i posti letto in terapia intensiva degli ospedali, sebbene raddoppiati, sono tutti utilizzati. La decisione presa di riapplicare le misure restrittive ha inciso negativamente sull’economia del Paese, soprattutto nel settore terziario, riducendo i posti di lavoro e causando reiterate proteste dei cittadini per la cattiva gestione della pandemia che ha portato alla dimissione di quattro ministri.

Domande e temi affrontati con i nostri corrispondenti: Maddalena Maltese da New York, Alberto Barlocci dal Cile e Silvano Malini dal Paraguay. Moderano Candela Copparoni e Aurelio Molè, redattrice e caporedattore di Città Nuova.

Rivedi la diretta 

I più letti della settimana

Dialogando con Tiziana Merletti

Si può imparare a litigare?

fedeltà

A proposito di fedeltà

Verso un noi sempre più grande

I contenuti Cn+ della settimana

Simple Share Buttons