Revolutionary road

Articolo

Attori famosi e pluripremiati, Leonardo Di Caprio e Kate Winslet, un’altra volta insieme come in Titanic; un romanzo basilare nella letteratura del XX secolo, scrit- to da Richard Yates nel 1961, che fu attento osservatore del suo tempo e tra i primi scavò nei rapporti matrimoniali; un regista, Sam Mendes, noto per il suo sguardo acuto sulla vita. Un film complesso, sincero, elegante nella forma, che prende lo spettatore e gli offre validi motivi di riflessione. Connecticut, 1955. Due giovani sposi, brillanti e desiderosi di sbocchi lavorativi avvincenti, si accorgono di naufragare in una vita mediocre. Soprattutto lei, che ha un carattere più chiuso, si trova in difficoltà e il rapporto fra loro finisce per diventare assai difficile. Tra i conoscenti, curiosi e incapaci di comprenderli, uno, psicolabile, fa un’analisi impietosa del comportamento del marito. I tentativi di chiarimento tra i coniugi danno luogo a dialoghi accesi e approfonditi, durante i quali le due personalità arrivano ai limiti della conoscenza di sé e dell’accettazione dell’altro. Mendes, che ha il gusto dei dettagli, riesce a far emergere dai due bravi attori i risvolti più nascosti dei sentimenti, puntando ad un realismo schietto e rivelatore. Arriva, così, ad illustrarci lo scontro tra l’intuizione dell’amore vero, capace di ricominciare da capo, e la perdita della speranza nella propria autorealizzazione da parte della moglie. Queste scene ci pongono davanti a problemi attuali, quali il posto della donna nella società odierna e il possibile scambio di ruoli tra coniugi nelle responsabilità familiari. La storia di un matrimonio in crisi, raccontata in tutti i suoi risvolti, di fronte alla quale il pubblico proverà emozioni e giudizi contrastanti. E avvertirà, anche, interrogativi esistenziali. Si tratta, ha detto il filmmaker, dello stupore e della confusione che proviamo nei confronti dei rapporti e della vita in generale. Regia di Sam Mendes; con Leonardo Di Caprio, Kate Winslet, Kathy Bates, Kathryn Hahn, Michael Shannon, David Harbour.

Leggi anche

I più letti della settimana

Amore e delusione

crisi

Attraversare la crisi

Scopri Città Nuova di Aprile!

kung Küng

Hans Küng, l’arte del margine

Altri articoli

Dopo Filippo, la fine di un’epoca?

Gocce di Vangelo 12 aprile 2021

Giordania, il re rassicura

La magia dei grandi balletti

Simple Share Buttons