Quale dialogo con l’Islam dopo la guerra irakena?

(Intervista di Antonio Maria Baggio)
Esistono diversi tipi di dialogo (della vita, della cooperazione, teologico, di scambi spirituali), e tutti, in varia misura, erano in atto tra cristiani e musulmani prima della guerra irakena. L'intervista descrive brevemente la situazione ante-guerra di ognuna delle forme di dialogo e propone alcune osservazioni sulle novità portate dal conflitto. Da parte occidentale si nota ora una maggiore consapevolezza della complessità dell'Islam e un desiderio inedito di conoscerlo; nei Paesi arabi, grazie alla posizione del Papa sulla guerra, si è meglio compresa la distinzione tra la religione cristiana e l'Occidente, due realtà che sovente, da parte dei musulmani, venivano unificate. Fur non nascondendosi alcune difficoltà, il Segretario del Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso riafferma la necessità di proseguire e indica gli elementi favorevoli al dialogo scaturiti proprio dalla guerra.

I più letti della settimana

Se EDB chiude…

Vasco

Pensiero debolissimo, anzi no

Trieste

Dietro i fatti di Trieste

La vita, la follia, la speranza

Gocce di Vangelo 21 ottobre 2021

Simple Share Buttons