Premio alla carriera per Cesare Maestri

Genziana d'Oro alla carriera: il riconoscimento assegnato dal Trento Film Festival questa volta non è stato assegnato ad un film, ma ad una vita dedicata all'alpinismo in tutte le sue forme.
Con Cesare Maestri il presidente del Fil Festival della montagna Mauro Levighi che gli consegna la Genziana alla carriera.

 

Molti partecipanti nello spazio all’aperto del Palazzo Roccabruna di Trento che ha accolto lo storico alpinista Cesare Maestri, presidente delle guide alpine di Madonna di Campiglio e socio onorario del Trento Film Festival. La carriera di Maestri, 90 anni, è densa di imprese. Tra tutte ricordiamo la traversata, nel 1954 dell’intera catena montuosa del Gruppo del Brenta attraverso 16 cime in 24 ore, ma anche sulla Marmolada e sulle Pale di San Martino.

Presenti alla premiazione il presidente del festival Mauro Levighi, il sindaco di Trento Alessandro Andreatta e l’amico alpinista e socio onorario del CAI Carlo Claus.

Cesare Maestri è il grande protagonista dell’alpinismo in Italia e nel mondo. Ha fatto della montagna l’essenza della sua vita interpretando nuovi stili, aprendo numerose vie, alimentando dibattiti ma soprattutto a diffondere anche con scritti e racconti quel fascino che rende le alte quote uniche e magiche. Cesare Maestri ha domato e amato in particolare le Dolomiti e le montagne della nostra provincia che quando divennero per lui troppo strette lo lasciarono partire anche per terre lontane.

Forte emozione da parte del “ragno delle Dolomiti” che, alla consegna della Genziana, si è detto «felice e commosso per lo stupendo riconoscimento».

 

I più letti della settimana

Omosessualità in famiglia

Simple Share Buttons