Praga. Poetica di una città

Kveta Hyrslova, studiosa di letteratura tedesca e dei rapporti tra la letteratura cèca e tedesca, rievoca i periodi nei quali Praga pullulava di letterati e artisti che, come Kafka, trovavano in Praga il luogo adatto per esprimere qualcosa di nuovo e di universale. Dagli studi della Hyrslova Praga emerge come un «luogo di memoria», che conserva in sé gli elementi profondi della cultura e della vita di un popolo e, nei momenti cruciali della storia, li eleva e li mostra, aiutando a trovare un senso e una direzione per il travaglio interiore e per quello sociale.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons