Pionieri di un mondo nuovo

La crisi economica impone un inatteso cambio di programma per la Finish Line, azienda di accompagnamento allo studio, nata negli Usa venti anni fa tra docenti che, tra i primi, si erano incamminati nella “nuova frontiera” dell’EdC.
Studenti e insegnante della Finish Line

In questo numero diamo notizia della nascita in Brasile e in Africa di nuove aziende EdC e dell'annuncio delle nuove vie di una economia fraterna nelle sedi prestigiose delle Nazioni unite a New York e della Comunità europea a Bruxelles; riportiamo la testimonianza di un’azienda francese e purtroppo solo poche note su undici tesi di laurea, di cui due dottorati, sul tema EdC; inoltre, ci è appena giunta notizia che sta concludendo il suo onorato servizio la Finish Line, azienda di tutoring, accompagnamento allo studio, nata negli Stati Uniti tra docenti che tra i primi si erano messi assieme per sperimentare l'avventura EdC. Continuerà a funzionare come un’attività.
 
Scrive Joan Duggan:
«Quando il primo maggio Finish Line ha celebrato i suoi venti anni, abbiamo capito chiaramente dalle circostanze che Dio, il nostro amministratore capo, aveva pensato per noi un cambio di programma.
Con la crisi economica che il Paese sta attraversando, le lezioni di sostegno sono diventate per le famiglie un bene di lusso, da posporre alle spese necessarie per il cibo e per la casa; molti sono ora gli insegnanti disoccupati per cui anche la competizione con chi offre lezioni private è molto alta. Infatti, abbiamo scelto di rinunciare a un incarico perché lo avremmo tolto a una persona, da noi conosciuta, che aveva bisogno di questo lavoro per dar da mangiare ai suoi figli.
Vediamo però che come sempre il nostro “amministratore capo” ha provveduto a tutto: tre di noi sono in età di pensione, una è in maternità, due che devono ancora lavorare hanno invece trovato posti di lavoro sicuri e duraturi. Due di noi continueremo per due anni a seguire studenti con cui siamo già impegnati finché non finiranno la scuola.
Quest’estate vorremmo, come nostro compito, scrivere la storia di Finish Line come un "grazie" per far splendere la Sua luce, aggiungendo così anche la nostra goccia alla meravigliosa avventura dell'EdC.
Quale ultima decisione, assieme alla nostra eterna gratitudine a Dio per averci chiesto di contribuire a piantare questo seme, il consiglio di amministrazione ha deliberato l'invio all’EdC degli utili.
Dal primo luglio Finish Line continuerà ad esistere come “iniziativa” vivendo in ogni momento presente lo stile di vita EdC che l'ha caratterizzato in questi anni, chiedendo a Dio di guidarci lungo il sentiero che Egli vuole per ciascuno di noi.
Con eterna gratitudine per le Sue immense grazie. Joan Duggan, JoAnn Rowley, Karen Stewart, Tom Rowley». (jgd538391@aol.com)
 
La chiusura di un’azienda che, insieme alle altre aziende dell'EdC, per venti anni ha testimoniato la comunione negli Stati Uniti, è un segno di un'opera compiuta, che dice che l'operare in azienda è solo un momento dell’avventura terrena di quanti hanno avuto il privilegio di cogliere la ricchezza dell'operare in economia nella dimensione della comunione nella libertà. La ricchezza del vivere quell'amore reciproco che Lui ha lasciato come suo unico nuovo comandamento, promettendo che quando fosse stato vissuto, avrebbe attirato nuovamente la Sua presenza in terra; una presenza avvertibile non solo nella provvidenza concreta, ma soprattutto nel poter godere di quell'atmosfera a cui tutti inconsapevolmente tendiamo, cioè già qui in terra del dono della Sua pace, del poter sentire già quaggiù il profumo del Regno dei Cieli.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Il burek

Simple Share Buttons