Il pensare in relazione dei Padri e dei primi Concili

 

 

Per visualizzare l’articolo scaricare pdf del fascicolo n. 2/2022

Early Christian thinkers were prompted to rethink thought by revelation. The Greek metaphysical heritage was marked by an aporia, rooted in the tension between the one and the many, because episteme was recognised as relational while thought could not be so. Both the patristic and conciliar course of the first eight centuries showed how the re-signification of the Logos in a relational key made it possible to rethink thought as relational and overcome this aporia.

I primi pensatori cristiani furono spinti a ripensare il pensiero dalla rivelazione. L’eredità metafisica greca era latrice di un’aporia, radicata nella tensione tra uno e molteplice, perché l’episteme era riconosciuta come relazionale mentre il pensiero non poteva essere tale. Il percorso sia patristico sia conciliare dei primi otto secoli ha mostrato come la risignificazione del Logos in chiave relazionale ha permesso di ripensare in pensiero come relazione superando tale aporia.

I più letti della settimana

Eichmann

Eichmann e la banalità del male

Esercizi di… radicamento

Beato Livatino

Il giudice ragazzino “vive” ancora

Scegliere il bene ogni giorno

Sanità

La sanità che vorrei

Simple Share Buttons