Pasqua e Pasquetta a casa: cosa fare?

Quest’anno Pasqua e Pasquetta saranno diverse per tutti gli italiani. Le misure restrittive per contrastare la diffusione del coronavirus non ci consentono di uscire né di festeggiare con amici e parenti ed è già in programma una stretta dei controlli per la domenica di Pasqua e la giornata di lunedì. Tutti a casa allora, ma ecco qualche consiglio per trascorrere questi giorni di festa in maniera alternativa

Le decorazioni fai da te

L’invito parte dal cardinale di Bologna, Matteo Zuppi, che per la domenica di Pasqua ha chiesto a tutti di addobbare le finestre e i balconi delle case con drappi colorati, stendardi, bandiere e soprattutto con i disegni dei bambini di questo periodo. È il momento quindi di cimentarsi con le decorazioni fai da te, da sempre un’idea divertente che permette di coinvolgere anche i più piccoli. Per un perfetto pranzo di Pasqua non può mancare il centrotavola con uova colorate. Per chi non ha avuto il tempo di comprare i coloranti alimentari è possibile utilizzare colori naturali. Basta mettere a bollire le uova, possibilmente di colore bianco, con l’ingrediente di cui si vuole recuperare il colore: curcuma per l’arancione, spinaci per il verde, mirtilli o barbabietola per il viola, pelle di cipolla rossa per il rosso, caffè macinato o cacao per il marrone. Dopo la bollitura, trasferire le uova cotte e l’acqua di cottura in una ciotola e aggiungere un cucchiaio di aceto bianco ogni 250ml di acqua e lasciare in infusione alcune ore.

egg-4974018_640

Per non buttare proprio nulla delle uova, possiamo riutilizzarne anche il guscio. Un esperimento che può stimolare la fantasia e creatività dei bambini è infatti quello di realizzare un piccolo orto. Invece di buttare il guscio posiamo trasformarlo in un vasetto. Per semplificare il lavoro ed evitare di rompere i mezzi gusci, l’ideale è riposizionarli all’interno della confezione. Si aggiunge il terriccio per la semina oppure il classico cotone e si inumidisce con uno spruzzino. A questo punto i più piccoli possono inserire i semi, innaffiare nuovamente e seguirne la crescita nei giorni successivi. Oppure, i gusci d’uovo possono essere colorati e utilizzati per nascondere i bigliettini per l’immancabile caccia all’uovo di Pasqua.

 

Il pic nic di Pasquetta

Questi giorni in isolamento hanno permesso a molti di riscoprire il piacere di preparare cibi fatti in casa. Chef stellati hanno aperto i propri canali social per aiutare chi è a casa a preparare piatti stellati e a sorprendere i familiari. Per Pasqua, tra delivery e piatti tradizionali, ormai il più è fatto, ma come sostituire l’immancabile pic nic di Pasquetta? Per i più fortunati, con terrazzo o giardino, la soluzione è semplice: un BBQ all’aperto. Per chi invece non ha questa possibilità, non bisogna scoraggiarsi: basta recuperare una tovaglia bella grande e stenderla in casa. Farsi aiutare anche dai più piccoli a riempire i cestini con le uova di cioccolato, del pane tagliato o ancora meglio una focaccia fatta in casa, un tagliere con salumi e formaggi per l’aperitivo, pasta fredda o insalata ricca, una torta rustica salata e gli avanzi del pranzo di Pasqua basteranno per rendere la giornata allegra e rilassata.  E se ancora si ha voglia di cimentarsi in ricette, perché non seguire la pagina Instagram “MILANO KEEPS ON COOKING” dove oltre 60 cuochi hanno inserito ricette gustose e facilmente ripetibili in casa.

 

hqdefault

Pasqua in musica con Andrea Bocelli

E per la sera di Pasqua? Il Duomo di Milano apre le porte ad Andrea Bocelli, tenore di fama mondiale, per un concerto senza pubblico che sarà trasmesso in esclusiva in diretta streaming mondiale sul canale YouTube del tenore (https://youtu.be/huTUOek4LgU) dalle ore 19.00. “Bocelli: Music for Hope“, un concerto che è anche un messaggio di speranza per l’Italia e il mondo intero. Ad accompagnare il tenore, Emanuele Vianelli, organista titolare della cattedrale, che ospita il più grande organo d’Italia e tra i più grandi strumenti a canne del mondo. Un repertorio di musica sacra, per celebrare la giornata della vita, partendo da una delle città più colpite dal coronavirus.

 

giardino_di_ninfa_85

A Pasquetta virtualmente nel Giardino di Ninfa

Il lunedì di Pasquetta può invece iniziare con un appuntamento davvero speciale: un percorso virtuale nel Giardino di Ninfa, accompagnati dalla direttrice del parco, Antonella Ponsillo, alla scoperta, in esclusiva, delle rovine delle chiese dell’antica città di Ninfa: San Giovanni, San Biagio e la suggestiva chiesa di Santa Maria Maggiore e di alcuni angoli nascosti del giardino solitamente non accessibili al pubblico. Un modo per uscire in maniera virtuale, godendo delle meraviglie di un parco investito due anni fa di una prestigiosa onorificenza dell’European Garden Award e che proprio quest’anno compie 100 anni. Un’iniziativa in ricordo della tradizione avviata da Lelia Caetani che amava aprire alla cittadinanza il Giardino di Ninfa proprio nel giorno di Pasquetta. L’appuntamento sulla pagina Facebook del Giardino è alle ore 11.30 ma le immagini saranno disponibili anche sulla pagina Instagram del Giardino di Ninfa e sul canale YouTube della Fondazione Roffredo Caetani. Alle ore 15.30 prosegue la giornata sulla pagina Facebook “Castello Caetani di Sermoneta” e sulla pagina Youtube “Fondazione Roffredo Caetani” per un contenuto speciale nel quale verranno mostrati gli angoli più belli e suggestivi del Castello e le antiche prigioni.

E per condividere la giornata, il pranzo, l’aperitivo o semplicemente il caffè con gli amici o magari con un nonno solo in casa ormai basta darsi appuntamento con una videochiamata!

 

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons