Il papa: un patto educativo per un nuovo umanesimo

Con un video, Francesco ha promosso un appuntamento mondiale per il 14 maggio 2020 a Roma. Tra le tappe di questo percorso ci sono anche il Villaggio per la terra di Roma e gli incontri per studenti che si svolgono presso la cittadella dei Focolari di Loppiano (Incisa Valdarno).

«Serve un patto educativo globale che ci educhi alla solidarietà universale, a un nuovo umanesimo. Per questo ho promosso un evento mondiale che si terrà il 14 maggio 2020». La terra, nostra casa comune, deve essere custodita con la collaborazione di tutti: ecco perché il papa, ribadendo quanto scritto nell’enciclica Laudato si’, ha lanciato un appello per vincere una sfida difficilissima. «Puntare sull’educazione, che apre la mente e i cuori ad una comprensione più larga e più profonda della realtà», per educare i bambini e il futuro, bonificando «il terreno dalle discriminazioni», affinché «l’educazione sia creatrice di pace, di giustizia, sia accoglienza tra tutti i popoli della famiglia umana nonché di dialogo tra le loro religioni».

E se, come recita un proverbio africano, per educare un bambino serve un villaggio, quest’ultimo deve essere contemporaneamente «universale» e «personale, di ognuno».

Con un video-messaggio il papa spiega che in un momento come quello presente, «di estrema frammentazione, di estrema contrapposizione, c’è bisogno di unire gli sforzi, di far nascere un’alleanza educativa per formare persone mature, capaci di vivere nella società e per la società. Ogni cambiamento, però, ha bisogno di un cammino educativo. Noi non possiamo fare un cambiamento senza educare a quel cambiamento».

Per questo motivo, aggiunge il papa, «faccio appello a tutte le personalità pubbliche che a livello mondiale sono già impegnate nel delicato settore dell’educazione delle nuove generazioni. Ho fiducia che non si tireranno indietro. Cerchiamo insieme di trovare soluzioni, avviare processi di trasformazione, senza paura. Invito ciascuno di voi ad essere protagonista di questa alleanza. L’appuntamento è per il giorno 14 maggio 2020», nell’aula Paolo VI in Vaticano.

In vista dell’appuntamento romano, già sono state fissate delle tappe che includono a Roma, la Pontificia Fondazione Gravissimum educationis – 16-17 settembre 2019 sul tema: “Democrazia: un’urgenza educativa in contesti pluriculturali e plurireligiosi” e la Pontificia Università Lateranense – 31 ottobre 2019  sul tema“Educazione, diritti umani, pace. Gli strumenti dell’azione interculturale ed il ruolo delle religioni”, gli Emirati Arabi – Abu Dhabi – 4 febbraio 2020 “Convegno sul documento di Abu Dhabi (4 febbraio 2019)”, il Villaggio della Terra (Roma, 22-26 aprile 2020, dal titolo “C’è un mondo che ti aspetta”) e gli incontri per studenti presso l’Istituto Universitario “Sophia”, a Loppiano (Incisa in Valdarno) dal titolo “Terza missione e impegno degli studi: leadership per strade nuove”.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons