Scenari di guerra

Droni ucraini e soldati russi che si arrendono

Il programma “Voglio vivere” di Kiev spiega ai soldati russi come arrendersi ai droni

A Ukrainian serviceman prepares to fly a drone during an operation against Russian positions, Kherson region of southern Ukraine, Saturday, Nov. 19, 2022. (AP Photo/ Bernat Armangue)
FILE - A Ukrainian serviceman flies a drone during an operation against Russian positions in the Kherson region of southern Ukraine, Saturday, Nov. 19, 2022.  The Russian withdrawal from the only provincial capital it gained in nine months of war was one of Moscow most significant battlefield losses. Now that its troops hold a new front line, the Ukrainian military said through a spokesman, the army is planning its next move. (AP Photo/ Bernat Armangue, file)
(AP Photo/Roman Chop)
(AP Photo/Roman Chop)
(AP Photo/LIBKOS)
(AP Photo/Efrem Lukatsky, Pool)
(AP Photo/Andrew Kravchenko)
(AP Photo/Natacha Pisarenko, File)
(AP Photo/Natacha Pisarenko)

L’esercito ucraino usa i propri droni per attaccare il nemico e svolgere attività di sorveglianza, ma anche per favorire la resa dei soldati russi. Chi vuole arrendersi, infatti, deve chiamare un numero telefonico da cui riceve istruzioni su dove recarsi. Una volta arrivato nel luogo indicato, il soldato russo viene avvicinato da un drone, comandato a distanza, che lo guida verso le truppe ucaraine, evitando le strade minate.

La nuova strategia fa parte del programma Voglio vivere, ideato dall’esercito ucraino per convincere i soldati russi ad arrendersi. Questo programma utilizza una linea telefonica ad hoc, un sito web e un canale Telegram, per comunicare con i soldati russi e le loro famiglie. Un video diffuso dall’esercito ucraino spiega come arrendersi ai droni. (AP Photo/Roman Chop, Andrew Kravchenko, Natacha Pisarenko, Efrem Lukatsky, LIBKOS, Bernat Armangue)

Guarda anche

I più visti della settimana

Simple Share Buttons