Il bianco brillante del Taj Mahal

Il fiume inquinato vicino al Taj Mahal
Taj Mahal
Taj Mahal
Taj Mahal
Taj Mahal
Taj Mahal
Taj Mahal
Taj Mahal
Taj Mahal
Il fiume inquinato vicino al Taj Mahal
Taj Mahal
Taj Mahal
Taj Mahal

Il cosiddetto monumento dell’amore è la più grande attrazione turistica dell’India, con circa 3 milioni di visitatori ogni anno. Gli insetti che proliferano in un vicino fiume inquinato hanno però rovinato l’intricato intarsio di marmo bianco, lasciando negli anni macchie nere e verdastre di rifiuti sulle pareti del monumento risalente al XVII secolo. I lavori di ripulitura su minareti e muri del mausoleo, iniziati nel 2015, sono ora quasi terminati. Per rimuovere la decolorazione gialla e riportare il marmo al suo originale bianco brillante, è stata usata una pasta di fango naturale. Resta un ultimo dettaglio: le autorità indiane stanno cercando di capire come scalare la maestosa ma delicata cupola del Taj Mahal, per completare la prima accurata pulizia del sito Patrimonio Mondiale da quando è stato costruito 369 anni fa.

Guarda anche

Arte
Musica con vista 2021

Musica con vista 2021

di
Arte
JR a Palazzo Strozzi

JR a Palazzo Strozzi

di
Arte
Il Mart su Rai5

Il Mart su Rai5

di
Società
Artisti del ghiaccio in Michigan

Artisti del ghiaccio in Michigan

di
Arte
Uffizi da mangiare

Uffizi da mangiare

di
Arte
Creare con la carta

Creare con la carta

di

I più visti della settimana

Arte
Musica con vista 2021

Musica con vista 2021

di
Arte
Angeli in volo

Angeli in volo

di
Arte
San Francesco nell’arte

San Francesco nell’arte

A cura di
Simple Share Buttons